Ritiro guidato da Padre Francesco:

Cosa fanno gli Amici di Gesù Crocifisso?

Meditano il Crocifisso e stanno vicino ai crocifissi.

L’importante nella meditazione è il silenzio interiore ed esteriore, cioè l’abitudine a vivere dei momenti di silenzio mettendo a tacere tutte le altre voci. Quando preghiamo è Gesù che deve parlare al nostro cuore. Il solo fare silenzio in noi è già preghiera. La povertà interiore, è la povertà di chi dice “Signore ho bisogno di te!”.

L’amore ci possiede. Se l’amore non ci possiede non possiamo camminare con Lui. È Lui che ci spinge ad amarlo. “Signore, devi essere tu a camminare con me. Fammi sentire il tuo amore”. Questa deve essere la nostra preghiera! Con il Battesimo siamo diventati creature nuove. Ma io adesso vivo da risorto? Da figlio di Dio? Signore, perdonami per quello che ho fatto, riconciliami, fammi stare con Te.

Oggi ci viene chiesta la conversione, oggi dobbiamo dire il nostro sì. San Paolo dice che, diventate creature nuove e riconciliati con Dio, dobbiamo trasmettere agli altri questa gioia. Preghiamo in maniera specifica per ogni fratello: “Signore, voglio portarti agli altri, Signore ti prego per questo mio figlio perché tu possa convertire il suo cuore”.

L’Amico di Gesù vive e condivide il carisma passionista in forza del Battesimo. Lasciatevi riconciliare, lasciate che Gesù entri nel vostro cuore, lasciatevi possedere dall’amore. Abbandonatevi al suo amore, lasciatevi portare dalla fraternità! Signore so che tu mi libererai dai miei peccati!

Fare memoria della passione di Gesù che vuol dire? Memoria del figlio che diventa umano. Lui distrugge il peccato nella sua umanità. Noi passionisti nel fare memoria guarderemo tutta la vita di Gesù, dalla incarnazione alla morte, perché tutta la vita di Gesù è stata una umiliazione, un abbassamento. “Signore, ma quanto hai sofferto per me!”. La croce è la massima espressione dell’abbassamento (amore) di Gesù,e inizia già dalla nascita. Facciamo memoria dell’amore noi passionisti, amiamo e soffriamo. Io mi dono all’altro anche se non mi capisce. Chi ama soffre, soffre per l’altro! Un continuo amore verso tutti, allarghiamo il nostro cuore! È importante sentirci scelti da Dio, e se sentiamo di essere scelti, ci sentiamo amati da Lui e riusciamo ad amare anche gli altri.

Ma se non prepariamo la mente e il cuore come facciamo ad accogliere Gesù? Passione è uguale ad amore, noi passionisti facciamo memoria dell’amore di Gesù!

Giulia Di Pompeo

04/12/2016 | Tags: | Categoria: Archivio News |

PassionistiPiet.it tendopoli.it sangabriele.org vangelodelgiorno.org
PassioChristi.org Amici di Gesù Crocifisso - Fossacesia madonnadellastella.eu ancilla.it
zenit.org ibreviary.com Configurazione Eugenio Bossilkov santagemma.org
Mamme per sempre - ONLUS Gloria.TV ASEAP campidelli