Puntualmente e per moltissimi anni la sua venuta si svolgeva secondo un programma ben definito per i tre giorni completi che sarebbe stato con noi.
La mattina del giorno  del suo arrivo, lo attendevo all’uscita del casello dell’autostrada a Pratola Peligna e, dopo i saluti di rito, gli domandavo “Viaggi sempre da solo?” e lui: “No, mi rispondeva, mi accompagna il mio Angelo Custode”. Felice della risposta iniziavamo le prime tappe presso persone che egli conosceva bene. La prima era da Daniela De Sanctis paralizzata a letto da ben 37 anni. Non vi dico la gioia di quella ragazza che riconosceva le nostre voci prima di entrare nella sua stanza. Il padre e la madre erano entusiasti. Non c’è una volta nei 14 anni che Padre Alberto è venuto in missione tra noi, che non si sia fermato in quella casa.
A volte c’era una piccola sosta a Corfinio per salutare, insieme a Padre Bruno, le monache claustrali delle Visitandine e per pregare ai piedi del Grande Crocifisso del Patini custodito gelosamente nella loro cappella privata, dove pochi possono entrare. Dopo questi preliminari,  la seconda fermata era a Sulmona dove, a casa di Cinzia, Padre Alberto incontrava la Fraternità, si pregava e si approfondiva la spiritualità passionista. Finalmente si partiva per Roccaraso dove tutti a casa mia lo attendevano con gioia. Riccardo, mi diceva, ti ho portato il miele di frate Cherubino. Dopo essersi rinfrescato, si pranzava  in attesa poi di riprendere gli incontri di missione a Roccaraso, Rivisondoli e Pescocostanzo.
Non c’era alcuno che non lo conoscesse e non lo salutasse con affetto e cordialità che Padre Alberto ricambiava con tanto amore e affabilità, donando sempre una coroncina del rosario.
Certamente dopo gli incontri si recitava il rosario e si celebrava l’Eucarestia.
Padre Alberto non trascurava mai la Parola che dolcemente penetrava nei cuori di chi lo ascoltava. Si è lavorato molto in tutti questi anni anche con il validissimo aiuto di Padre Bruno che, con la sua umanità e sorriso, incontrava di primo mattino i paesani che volentieri parlavano e discutevano con lui. Quanta dedizione e quanto conforto hai donato ai molti malati di ben quattro paesi. Ne hai salite di scale per incontrarli promettendo loro di tornare a visitarli al tuo ritorno. Mai promessa fu disattesa. Tornando a casa eri stanco ma felice ed insieme alla mia famiglia si pregava insieme al mattino con le Lodi e la sera con il rosario e I Vespri. Piera, la nostra Presidente mi raccomandava di non far stancare troppo Padre Alberto, perché nei momenti di libertà amavo fargli conoscere quanto di bello e di caratteristico c‘era in questi luoghi. Lo spirito che lo animava era qualcosa di soprannaturale che si traduceva in dolcezza, calma e lieve sommesso parlare, specie negli Incontri e nella preparazione per le consacrazioni.
Caro Padre Alberto, non so quante volte dovrei e dovremmo ringraziarti per la tua assistenza spirituale che, seppur lontano, non hai mai fatto mancare ad alcuno.
Grazie Padre, che tu sia benedetto nel Regno dei Cieli.
Due cose mi chiedevi: che ti portassi al Santuario Grotta Longobarda di San Michele Arcangelo,  vero gioiello di santuario rupestre, e ciò che ti affascinava in autunno era il colore  rosso fiammeggiante dei boschi di faggio, rosso tanto da sembrare fuoco arabescato mandato giù dallo Spirito Santo. Potremo noi cancellare 14 anni di tua attività portati avanti insieme a Padre Bruno ? Non è possibile perché tu, caro Padre, hai aperto a noi la gioia di capire e sentire dentro di noi l’Amore di Cristo Crocifisso, plasmandoci con tanta pazienza perché  quello era il desiderio del tuo  cuore  “AMARE E FARE AMARE GESU’ CROCIFISSO E SUA MADRE L’ADDOLORATA”.
Grazie Padre Alberto perché vogliamo essere attaccati alla Croce come tu ci hai insegnato.


Riccardo

14/01/2016 | Tags: | Categoria: Archivio News, Testimonianze |

PassionistiPiet.it tendopoli.it sangabriele.org vangelodelgiorno.org
PassioChristi.org Amici di Gesù Crocifisso - Fossacesia madonnadellastella.eu ancilla.it
zenit.org ibreviary.com Configurazione Eugenio Bossilkov santagemma.org
Mamme per sempre - ONLUS Gloria.TV ASEAP campidelli